Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Parti Meccaniche stampate in 3D: la collaborazione tra LATI3Dlab e Finnotech

LATI con oltre settant’anni di esperienza nei tecnopolimeri tecnici, si distingue nella creazione di materiali avanzati per stampa 3D grazie al laboratorio LATI3Dlab. In collaborazione con Finnotech Sp. z o.o., il LATAMID 12 AM H2 K/05 si afferma come una scelta di successo per la produzione di parti ad alte prestazioni meccaniche, confermando l’evoluzione e la versatilità dei materiali per la stampa 3D nel settore dell’Additive Manufacturing.

I materiali destinati alla stampa 3D mediante la tecnologia FFF stanno subendo una veloce evoluzione, trasformandosi in prodotti funzionali progettati per conferire proprietà tecniche specifiche agli oggetti stampati. Il LATI3Dlab, laboratorio interno a LATI, ha capitalizzato oltre settanta anni di esperienza nei tecnopolimeri tecnici per sviluppare materiali destinati alla stampa 3D, noti come “AM” (Additive Manufacturing). Nel nostro portafoglio, sono presenti circa trenta compound AM, che vanno oltre le resine tradizionali come PLA, PETg o ABS, includendo anche PP, PA, sulfonati e, di recente, PEEK e PPS modificati.

Finnotech Sp. z o.o., un’azienda polacca specializzata nella produzione di filamenti speciali per stampa 3D, ha scelto il nostro LATAMID 12 AM H2 K/05 per la creazione di parti strutturali ad alte prestazioni meccaniche. Questo grado specifico si basa su una formulazione poliammidica termicamente stabile, progettata per minimizzare l’assorbimento di umidità e garantire un’ottimale lavorabilità durante l’estrusione del filamento e la deposizione di stampa. La fibra di carbonio lunga in essa contenuta è stata ingegnerizzata per fornire eccellenti proprietà meccaniche e massima resilienza.

Il LATAMID 12 AM H2 K/05 è stato scelto da Finnotech Sp. z o.o. per la fabbricazione, tramite la tecnica FFF, dei supporti di un motore installato in un nuovo modello di skateboard elettrico. I requisiti del progetto includevano una resistenza meccanica primaria e la capacità di gestire la sollecitazione imposta dal motore elettrico alla trasmissione a cinghia. La scelta accurata delle percentuali di infill e dell’orientamento di deposizione ha garantito prestazioni sufficienti per sostenere gli sforzi meccanici e il peso complessivo senza deformazioni o cedimenti a creep.

Vuoi sapere come il LATI3Dlab può supportare anche te e la tua azienda nello sviluppare il vostro prodotto? Contattaci!

Iscrizione alla newsletter


Questo si chiuderà in 0 secondi

Subscribe our newsletter


Questo si chiuderà in 0 secondi